qualche info in più

sul PianoTerra

20120608_201813A pochi mesi dall’occupazione di Piano Terra, nel giugno del 2012 ospitammo la mostra itinerante “Las Mujeres Rebeldes” introdotta da Berta Caceres, attivista hondurena coordinatrice del Consejo Cívico de Organizaciones Populares e Indigeanas de Honduras (COPINH) tra le donne ritratte nella mostra. In quella occasione Berta aveva parlato della gravissima situazione politica in Honduras dove l’essere donna, indigena e povera, rappresenta una triplice sfida nella quotidiona battaglia per i diritti umani in un paese flagellato dalla violenza e dall’impunità e dove, dopo il colpo di Stato del 2009, la situzione è precipitata nella quasi totale indifferenza della comunità internazionale. In maniera molto chiara e lucida Berta aveva denunciato le persecuzioni a danno degli attivisti la cui vita era costantemente a rischio;
In questi quattro anni Berta è sempre stata in prima fila nella difesa dei diritti dei popoli indigeni fino al 3 marzo scorso quando viene uccisa in circostanze poco chiare. Vogliamo ricordare con queste poche righe, il coraggio ed il sorriso che hanno animato le sue mille battaglie in difesa della Madre Terra, lo facciamo da qui, dalla nostra città-vetrina, dalla nostra prospettiva sperando di aver imparato qualcosa da una Mujer Rebelde che abbiamo avuto la fortuna di incrociare nel difficile cammino per la costruzione di un mondo migliore. Ciao Berta!

Piano Terra