A inizio gennaio 2019, un gruppo di attivisti è partito alla volta della Striscia di Gaza con un ambizioso obiettivo: provare ad avviare un lavoro sulla memoria storica della Striscia, partendo dai suoi abitanti.

“Dhakira”, che significa appunto “memoria” in arabo, è il nome che si è dato il progetto. Tra memorie frammentate e resistenza quotidiana all’assedio, proveremo a raccontare il presente e il passato di uno dei territori più martoriati (e peggio raccontati) del nostro presente.
Su medium potete trovare il diario di bordo: https://medium.com/@che.elio90

Dalle 19: cena benefit e racconti dalla Striscia di Gaza.
#dhakira
#gaza
#filastin

Leave a Reply