Presentazione del libro “Il perturbante” di Giuseppe Imbrogno
Menzione della Giuria al Premio Calvino, in finale al Contropremio Carver e al Premio Primo Romanzo Città di Cuneo.
Dialogano con l’Autore:
Davide Del Monte, esperto di accesso alle informazioni e trasparenza dei dati
Vittorio Artoni, progettista sociale ed educatore
Lorenzo vive a Milano  ed è un esperto di analisi dati. La sua passione non si limita all’orario di lavoro. Per lui ogni persona, colleghi, ex compagni di classe, perfetti sconosciuti, è un insieme di dati da raccogliere, decodificare e interpretare. La sua vita trascorre, apparentemente tranquilla, tra il pedinamento di giovani famiglie nei centri commerciali, serate trascorse a spiare i profili social, e qualche viaggio in Svizzera, nella clinica terapeutica dove è in cura Fabio, un ex collega che un giorno ha deciso di non rispettare le rigide regole della loro professione.
Tutto cambia quando Lorenzo incontra Sergio. Elegante, professionale, con un buon matrimonio, Sergio diventa per Lorenzo un’ossessione che lentamente ingloba ogni lato della sua vita e lo porta a far precipitare gli eventi e a mescolare ruoli e certezze.
La trama incalzante di un thriller, l’analisi sociale e dei comportamenti, la lingua rapida e precisa, un senso costante di mistero e vertigine, fanno de Il perturbante un romanzo suggestivo e inusuale in grado di scavare nel contemporaneo delle nostre esistenze e indagare le tante forme di controllo di cui siamo tutti vittime.
A seguire proiezione del documentario Citizenfour

Leave a Reply