Scambio + convivio + cinema: un ciclo di sei appuntamenti all’insegna della fantascienza radicale. Da gennaio 2019.

h 18.30 | Incontro
Il tempo dell’era industriale è quello del lavoro operaio e della sua valorizzazione; tutto cambia negli anni 60 quando i computer del real-time cominciano ad interagire con la realtà esterna ed il tempo umano.
A partire da quel momento dalle ceneri del capitalismo industriale in crisi nasce il neurocapitalismo che, per restaurare il suo comando, si fonda proprio sulla capacità di creare, attraverso i dispositivi tecnologici, nuove dimensioni del tempo e nuove modalità di asservimento, anche a costo del collasso dell’ecosistema e della fine dell’uomo.

Ne parliamo con Giorgio Griziotti

h 20.00 | Convivio
Spaghetti like. Con ricotta e colorante alimentare.

h 21.00 | Proiezione
La Jetée di Chris Marker, Francia 1962 (28’) e di Film di Samuel Beckett (regia di Alan Schneider), 1965 (22’)


L’appuntamento successivo del ciclo?
La fine dell’uomo vol. 06 | Prima della fine.

** una co-produzione **
http://moroniecaronia.noblogs.org/
http://archivio-uau.online/
http://offtopiclab.org/
http://controcultura.info/

Leave a Reply