Michel Doneda | Filippo Monico

musica improvvisata per sassofono soprano e batteria

Una serata dedicata all’improvvisazione radicale che si spinge al limite dello strumento e che percorre la saturazione e la profondità sonora, il silenzio, attraversando il corpo, il gesto, il respiro, il movimento di volta in volta in relazione ad un preciso contesto spaziale.

Una ricerca sulla purezza del suono nella dimensione del tempo:  Michel Doneda con i sassofoni incontra  il percussionista Filippo Monico

Michel Doneda è nato nel 1954 nel sud-est della Francia ed è musicista autodidatta. Ha fatto dell’improvvisazione una pratica sonora e di vita tanto radicale e profonda da esserne una delle voci più originali a livello internazionale. Negli anni ha sviluppato un approccio molto personale e una tecnica sassofonistica unica, grazie anche all’incontro e alla collaborazione con musicisti di tutto il mondo come Elvin Jones, John Zorn, Fred Frith, Eliott Sharp, Daunik Lazro, Martine Altenburger, Barre Phillips, Tetsu Saitoh, Kazue Sawai, Fred Van Hove, Phil Wachsmann tra gli altri, e in tempi più recenti Keith Rowe, Gunter Muller, Bhob Rainey, Giuseppe Ielasi, Jerome Noetinger, eRikm. Musica elettroacustica, sperimentazione o free-jazz, il suo mondo collaborativo si apre alla danza, alla poesia, alla musica tradizionale e al rock sperimentale. Nel 2007, in compagnia di Mats Gustaffson ha suonato a Parigi insieme ai Sonic Youth. Nel 1992 fonda a Toulouse – anche insieme a Lê Quan Ninh – l’associazione La Flibuste che include musicisti, attori, poeti, danzatori e che si occupa dell’improvvisazione interdisciplinare. Ad oggi Michel Doneda ha inciso quasi 50 dischi per etichette europee, americane e giapponesi.

Filippo Monico (Milano, 1955) attivo dai primi anni 70, diplomato al Conservatorio di Milano in batteria jazz, ha collaborato assiduamente con Guido Mazzon, Gaetano Liguori, Giorgio Gaslini, Massimo Urbani, Danilo Terenzi, Paolino Della Porta, e numerosi altri musicisti partecipando a concerti e registrazioni tra gli altri con Enrico Rava, Paul Rutherford, Lester Bowie, Don Cherry, Steve Lacy, Evan Parker.

Poi è nel “Muzic Circo” di Roberto Bellatalla con Daniele Cavallanti ed Edoardo Ricci. Lavora in Olanda e Inghilterra con Tristan Honsinger, Sean Bergin, Antonello Salis e Sandro Satta.

Partecipa a una serie di concerti in Russia con la cantante Sainko Namtchylak.

Fonda il gruppo “Takla Makan” con Giancarlo Locatelli e Massimo Falascone; tra gli ospiti: Fabrizio Spera, Tito Mangialajo, Barre Phillips, Wolfgang Fuchs.

Collabora a spettacoli di Teatro Danza con le coreografe Susanna Beltrami e Adriana Borriello e di Teatro con i registi Elio De Capitani, Renzo Martinelli, Giorgio Barberio Corsetti e con il Teatro Filodrammatici di Milano.  Di dedica all’improvvisazione  sia radicale che jazzistica spesso in dialogo con Danza, Pittura, Poesia, Teatro  e Video. Collabora con la Fondazione Wurmkos. E’ presidente dell’Associazione  “Takla Improvising Group” nata nel 1998 per la diffusione dell’arte dell’improvvisazione e attiva nell’organizzazione di seminari, riflessioni, concerti, rassegne e festival per adulti, giovani e bambini.

Leave a Reply