Yogalibre

Yogalibre è un momento di pratica collettiva.

Yogalibre non è una lezione ma è una pratica guidata nella quale, chi lo
desidera, propone al gruppo una sequenza da eseguire insieme.
Per condividere saperi, pratiche e sperimentare approcci differenti.

Yogalibre si ispira al secondo sutra di Patanjali, figura
enigmatica, a cui è attribuita la scrittura degli yogasutra, il codice
dello yoga. Yoga citta vrtti nirodhah, indica l’attitudine che e’
l’autentica essenza dello yoga. Si e’ in uno stato yogico, dice
Patanjali, quando si acquietano le perturbazioni di tutto il “plesso
cognitivo”, quando quindi si e’ in uno stato di consapevolezza e
vigilanza, fino alla cessazione di quell’attività mentale che ci distrae
continuamente.
E’ un processo infinito, che non si raggiunge solo perché si riesce a
mettere il ginocchio dietro al collo 🙂
Nello Yogalibre interpretiamo questo sutra nell’accettazione dei propri
limiti, nell’osservazione delle proprie paure, o anche solo il rispetto
e la consapevolezza che si ha nell’attraversare uno spazio occupato e
autogestito come il pianoterra.
Non ne parliamo mai durante la pratica, ma questa tensione vorremmo che
fosse coltivata.

FAQ:

Come faccio a partecipare?

Scrivi una mail a: p2p@inventati.org
riceverai una risposta entro qualche giorno con la data della prossima pratica e un messaggio di benvenuto

Posso partecipare anche se non pratico yoga?

Yogalibre è adatto a tutti i livelli e tipologie di pratica, ma non è una lezione di yoga quindi e’ rivolto a chi già pratica yoga, contact, danza, capoeira, o almeno ha già praticato alcune di queste discipline.
Sei tu a capire quali sono le posture che riesci a eseguire con tranquillità e qual’è invece il punto al quale è meglio fermarsi. Non pratichiamo asana troppo avanzate senza preparazione, lo scopo non è la dimensione performativa, ma la condivisione della pratica e degli effetti che essa ha su di noi.

Yogalibre si paga?

No, come tutti i corsi delle palestra popolare yogalibre non prevede un’inscrizione a pagamento. Chiediamo a chi partecipa di sostenere le attività della palestra di pianoterra con un contributo facoltativo.

Prima di fare Yogalibre devi sapere che:

Lo Yoga si pratica a stomaco vuoto. Se hai mangiato, aspetta almeno un paio di ore.

Lo yoga si pratica con lucidità e consapevolezza. Pratichiamo a voce bassa e muovendoci con cura con attenzione, in questo modo si entra in una condizione di ascolto di sé e di chi ci sta attorno.

Se hai le mestruazioni è meglio non eseguire una serie di posizioni. Ricordatene e chiedi consiglio a chi è più esperto di te.

Provare un po’ di dolore nella pratica è normale, specie all’inizio, fermati quando percepisci un dolore non temporaneo e non fare movimenti eccessivi per il tuo livello.

Se hai problemi di salute o hai fatto di recente operazioni chirurgiche accertati, con chi ti sta seguendo nella riabilitazione, di poter praticare prima di provare e non forzarti nell’esecuzione delle posture.Lo Yoga si pratica a stomaco vuoto. Se hai mangiato, aspetta almeno un paio di ore.

Lo yoga si pratica con lucidità e consapevolezza. Pratica a voce bassa e muoviti con attenzione. In questo modo rispetti te stesso e chi pratica insieme a te.

Se hai le mestruazioni è meglio non eseguire una serie di posizioni.

Ricordatene e chiedi consiglio a chi è più esperta.

Provare un po’ di dolore nella pratica è normale, specie all’inizio, fermati quando percepisci un dolore non temporaneo e non fare movimenti eccessivi per il tuo livello.

Se hai problemi di salute o hai fatto di recente operazioni chirurgiche accertati, con chi ti sta seguendo nella riabilitazione, di poter  praticare lo yoga prima di provare e non forzarti nell’esecuzione delle posture.

Leave a Reply